Apple iPhone 6S impressioni e prezzi
iPhone 6S (gli iPhone in generale) è un telefono maledettamente costoso; è anche uno smartphone eccellente, forse il migliore attualmente sul mercato: multimedia dalla qualità ineccepibile, potenza a volontà, grafica ai massimi, usabilità a prova di stupido, sistema operativo super-collaudato.
CPU9
RAM7
Memoria7
Display9
Fotocamera9
Autonomia7
Pro:
  • iOS
  • Fotocamera
  • Display
Contro:
  • iOS
  • Prezzo
  • Autonomia non al massimo
8Punteggio

Recensione Apple iPhone 6S - dettaglio logoImpressioni d’uso veramente al top per Apple iPhone 6S ma prezzi veramente molto alti!

Dallo scorso venerdì 9 ottobre sono un proprietario di Apple iPhone 6S. Ad onor del vero avevo già un Apple iPhone 6 che ho venduto con massima facilità prima di prendere il nuovo. Proprio per questo le mie attese erano altissime. Attese che, in parte, sono state disilluse durante la presentazione del nuovo modello nella presentazione del 9 settembre: sostanzialmente sono stati annunciati tutti potenziamenti HW che, associati al nuovo iOS 9, avrebbero garantito prestazioni superiori. Ma superiori a cosa, visto che già iPhone 6 si poneva ai vertici della categoria?

Con questi dubbi ho prenotato il nuovo iPhone 6S da 16GB. Recandomi poi all’Apple Store ho deciso prendere la versione a 64GB per non rimanere fregato con il salvataggio offline di Spotify, la memoria per le app e per le foto/video. Purtroppo ho notato, mio malgrado, che il prezzo del modello con memoria “media” costa un sproposito di soldi: 889€ franco Apple Store! Metteteci 149€ di Apple Care ed il calcoli sono presto fatti… Ok, il prezzo è giusto: 1.038€.

Abbiamo voluto fare gli Apple geek? Questo è il prezzo dell’iPhone 6S da pagare su Amazon:

Design e materiali

Recensione Apple iPhone 6S - vista tre quarti posteriore bassa dettaglio connettore lightning e jack cuffieiPhone 6S, come per tutte le generazioni intermedie passate degli smartphone Apple, ha più o meno lo stesso design del suo predecessore. L’unica cosa che cambia alla vista (se avete degli occhi da falco) è lo spessore, leggermente più alto data l’implenentazione del livello aggiuntivo del display necessario per la teconologia 3D Touch. La scocca è di alluminio aeronautico serie 7000 (lo stesso dell’Apple Watch) che dovrebbe garantire maggiore resistenza agli urti e ai graffi.
Purtroppo non è stato utilizzato per il display il vetro zaffiro, come invece era stato inizialmente ipotizzato dagli Apple geek più informati.

Caratteristiche e prestazioni hardware iPhone 6S

Come già ho scritto, questo è davvero un bel mostriciattolo di smartphone, nonostante la sua dotazione hardware non sia delle più performanti (sulla carta). Sicuramente parliamo comunque di un aggiornamento più che corposo rispetto all’antenato Apple iPhone 6 (vedi qui la recensione che ho scritto): CPU, GPU, RAM, fotocamera, materiali, etc.

Grazie ai dati e ai benchmark forniti da GSM Arena possiamo dire più sull’Hardware del 6S:

La CPU A9 dell’iPhone 6S

Apple ha aumentato veramente tanto la potenza di calcolo nel suo nuovo gioiellino dotandolo del nuovo processore Apple A9 a 64bit. Questo “semplice” dual-core, unitamente al co-processore integrato di movimento M9 (meno consumi di batteria e always-on), mi fa dire che forse la corsa al numero di core nelle CPU iniziata dagli altri produttori di smartphone è inutile e dannosa; come, del resto, successe tempo fa per i megapixel dei sensori delle fotocamere. Infatti la CPU Apple A9 è davvero una scheggia: fluidità, velocità, zero lag sono le caratteristiche principali che noterete usando iPhone 6S. L’esperienza d’uso è notevolmente migliorata e, forse grazie alla nuova lega di alluminio usata per lo chassis, il 6S non scalda nemmeno un po’. Effettivamente sembra quasi che non stia “lavorando”, se comparato da uno smartphone android di facia media (vedi il Samsung Galaxy Grand Prime). La RAM è stata poi portata da 1GB a 2GB con dei moduli LPDDR4, forse i più performanti al momento.

Test e benchmark CPU A9

Apple si è sempre focalizzata sulle prestazioni single-core nelle sue CPU, in quanto questo parametro è molto più importante quando si tratta di interagire con l’interfaccia utente del sistema operativo (iOS 9).

Recensione Apple iPhone 6S - Geekbench 3

Clicca per espandere

I primi test hanno mostrato che il core dell’A9 a 64bit di Apple è attualmente il migliore e il più veloce sul mercato. Proprio per questo sono “bastati” solo 2 core al processore A9 per esprimere delle prestazioni al top della gamma.
Vediamo a questo proposito 2 benchmark per misurare queste affermazioni: il punteggio multi-core di GeekBench 3 è superiore allo Snapdragon 810 e si attesta proprio sotto l’architettura Exynos 7420 di Samsung (smilie al Qualcomm Snapdragon ma con una velocità di clock nettamente superiore).

Recensione Apple iPhone 6S - Geekbench 3 single core

Clicca per espandere

I risultati del benchmark single-core mostrano la netta differenza tra iPhone 6S e la concorrenza: un singolo core fa decisamente meglio di qualsiasi altro sul mercato oggi. Incredibilmente, un unico core della CPU A9 di Apple viaggia come 8-core Cortex-A53 sul cinesone Meizu m2.

Recensione Apple iPhone 6S - Basemark OS 2

Clicca per espandere

In ultimo, il benchmark Basemark OS II che misura CPU, GPU, RAM, Web e le performance di sistema in generale ci dice che non ce n’è. Niente da fare: nessuno si avvicina nemmeno un po’ alle prestazioni di iPhone 6S grazie alle prestazioni del suo sistema operativo. Poi, ovviamente, anche il fatto che monti un A9 non guasta.

iPhone 6S e la scheda grafica PowerVR GT7600

La scheda grafica (GPU) montata sul 6S è prodotta da Imagination Technologies e, in linea teorica, potrebbe essere benissimo montata su una console per il per il gaming di ultima generazione. È davvero un bella bestia. Il produttore dichiara che la sua GPU GT7600  è più veloce rispetto alla GPU della Playstation 3 ed è alla pari con i 240 GFLOPS di potenza di calcolo della GPU montata su XBox 360: allucinante! Ho provato a giocare con Real Racing 3 su iPhone 6S ed i risultati sono strabilianti: sembra di giocare a GT5 su Playstation.

Apple iPhone 6S: finalmente una nuova fotocamera

Recensione Apple iPhone 6S - dettaglio fotocamera 12 mpxl e flash true toneFinalmente Apple ha dotato gli iPhone di una nuova fotocamera. Non che la “vecchia” 8 megapixel fosse tanto male, intendiamoci. Solo che questa miglioria da ancora maggior pregio a questo smartphone e ne giustifica, in parte, l’aumento di listino.

La fotocamera posteriore, ora da 12 megapixel (il 50% di risoluzione in più rispetto ai predecessori) è qualitativamente superiore. Apple infatti non è voluta entrare nella corsa ai megapixel intrapresa dagli altri produttori ma si è concentrata sulla qualità degli scatti introducendo innovazioni tecnologiche.
E’ stato introdotto un nuovo processore ISP per la gestione delle immagini e, soprattutto per migliorare la luminosità delle foto anche in condizioni di scarsa luce. Sono stati poi aumentati i punti di messa a fuoco per aumentare la velocità dell’autofocus. Il valore di apertura del diaframma è rimasto a però a F2,2 e lo stabilizzatore ottico rimane solo sul modello “grande” iPhone 6S Plus.
Grazie a tutte queste innovazioni la resa dei colori è davvero molto fedele e gli scatti sono più luminosi.

La fotocamera anteriore ha ora una risoluzione di 5 megapixel ed è dotata della tecnologia Retina Flash: in situazione di scarsa luminosità, lo schermo dell’iPhone 6S si accenderà e si illuminerà con una intensità regolata dai sensori che regolano il flash True Tone posteriore. Tutto questo per illuminare sufficientemente il quadro senza sovraesporlo e per garantire un colore della pelle il più possibile fedele all’originale. Non ho ancora utilizzato questa funzionalità, dunque non sono in grado di fornire una recensione della resa ottenuta.

Comparto video iSight

Con la fotocamera posteriore dell’iPhone 6S è oggi possibile registrare video in 4K. Non mi metto a discutere sull’utilità di questa funzionalità, diciamo solo che il 6S può fare video in questa risoluzione, che ci ricordo essere 4 volte quella Full HD, e può editarli direttamente con la app iMovie.
Presente poi la funzione Live Photos che, quando si scatta una posa, provvede a registrare una piccola porzione di audio e video associati al momento dello scatto stesso. Usando il 3D Touch si potrà rivedere alla pressione questo mini-filmato auto-prodotto.

Durata batteria iPhone 6S

Recensione Apple iPhone 6S - Risparmio batteria

Clicca per espandere

Cominciamo col dire che la batteria dell’iPhone 6S è più “piccola” di quella del suo precedessore iPhone 6. Il primo infatti ha una batteria da 1.175 mAh, il secondo invece monta una batteria da 1.810 mAh. Parliamo di una differenza minima di capienza che, comunque, è annullata dal fatto che il coprocessore M9 è oggi integrato con la CPU e che iOS 9 è ottimizzato proprio per massimizzare l’autonomia del dispositivo.

Detto questo, iPhone 6S ci permette di arrivare agevolmente a fine giornata con un uso normale del telefono. Anzi, se attivassimo la funzione di risparmio batteria, riusciremmo a portare comodamente l’autonomia dell’iPhone 6S a più giorni. Inoltre la ricarica è davvero molto molto veloce. Per mia comodità attacco il cavo lightning direttamente alla presa USB della docking station e non alla presa di corrente. Nonostante questo, per portare l’iPhone 6S al 100% di batteria carica impiego davvero poco tempo: stamattina dal 28% al 100% in meno di un’ora. Niente male, no?

iPhone 6S – Scheda Tecnica

Dimensioni138,3×67,1×7,1 mm
Peso143 grammi
Display4,7 pollici IPS LCD 750×1334 pixel 3D Touch 326 ppi
CPUApple A9 dual-core 1,84 GHz e co-processore M9 integrato
GPUPowerVR GT7600 six-core
RAM2 GB di RAM LPDDR4
ROM16 GB, 64GB, 128 GB non espandibili
Fotocamera12/5 megapixel, video 4K Flash True Tone F2,2
Batteria1715 mAh
OSiOS 9
ConnettivitàLTE, Wi-Fi, NFC, Bluetooth 4.2 e GPS

Galleria immagini

Recensione iPhone 6S: conclusioni

Recensione Apple iPhone 6S - posterioreCome già ho avuto modo di dire, l’iPhone 6S (gli iPhone in generale) è un telefono maledettamente costoso; è anche uno smartphone eccellente, forse il migliore attualmente sul mercato: multimedia dalla qualità ineccepibile, potenza a volontà, grafica ai massimi, usabilità a prova di stupido, sistema operativo super-collaudato. È inoltre “amico dell’ambiente” e, per molti, questa potrebbe essere una forte motivazione per il suo acquisto: Apple rispetta tutti gli standard ambientali più elevati, non utilizza sostanze tossiche per produrre iPhone 6S, non utilizza minerali provenienti dalle combat zone, garantisce alta riciclabilità grazie all’utilizzo di materiali nobili come alluminio e vetro.

Io sono molto molto soddisfatto del suo utilizzo giorno dopo giorno: le funzionalità, la qualità, la velocità, l’affidabilità assoluta che mi offre un iPhone 6S non le ho ancora trovate in un altro terminale. Da considerare poi che avere un iPhone tenuto in buone condizioni è come avere un assegno circolare in tasca: si rivende sempre ad un ottimo prezzo alla velocità della luce. La domanda che dobbiamo sempre farci quando ci avviciniamo ad un melafonino è dunque sempre la stessa: ne vale la pena per quanto costa? Per me la risposta è “SI“. Voi cosa ne pensate?

iPhone 6S: Pro

  • Potenza, velocità, fluidità al top;
  • comparto multimediale superiore;
  • design e materiali;
  • usabilità;
  • affidabilità;
  • commerciabilità.

iPhone 6S: Contro

  • Prezzo

Prezzo e acquisto diretto iPhone 6S su Amazon:

 

11 Risposte

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.