facebook_pixel
Wiko Fever recensione e impressioni
Rispetto al suo prezzo di listino di 199€, questo telefono si porta ad un livello ben più alto di tutta la concorrenza. Se non fosse per la fotocamera, che rimane comunque nella fascia media (non è proprio male), si tratterebbe di un top a tutto gli effetti!
CPU7.5
RAM8
Memoria7
Display8
Fotocamera7
Autonomia7.8
Pro:
  • Rapporto qualità/prezzo
  • Hardware
  • Autonomia
Contro:
  • Fotocamera
  • Tempi alti di ricarica
  • Materiali
7.6Punteggio

Wiko Fever ha un ottimo display, un’autonomia incredibile e non scalda praticamente mai. Sempre fluido, ben performante con una fotocamera media ma tutto il reswiko fever recensioneto dell’hardware al top! Davvero un best buy!

Wiko Fever recensione Unboxing

Wiko Fever - Unboxing Andiamo subito all’unboxing: Sono presenti, in pieno stile Wiko, gli adattatori per i diversi tipi di SIM, utilissimi come sempre. A questo proposito, ricordiamo che il Wiko Fever è un Dual SIM e che monta 2 micro SIM, oltre ad avere uno slot per le schede SD.

Importante: la scheda SD si può settare come disco di default per la scrittura; vi consiglio quindi di sceglierne una veloce per sfruttare a pieno questa utilissima funzionalità.

Il manuale presente nella confezione è davvero molto esaustivo, mentre di solito si trovano solo delle starter guide.

Il caricabatterie presente è solo da 1 Ampere, quindi non aspettiamoci tempi di ricarica troppo corti. Per ricaricare la batteria Wiko Fever al 100% sono purtroppo necessarie più di 4 ore. Sono presenti anche delle cuffiette bianche di fattura media.

Wiko Fever recensione materiali e dimensioni

Wiko Fever - Luminescenza Il Wiko Fever si tiene tranquillamente in una mano, nonostante il display da 5,2 pollici, ed è disponibile nelle versioni bianco e nero.

Una caratteristica molto particolare è data dalla fluorescenza della cornice, un po’ meno accentuata sulla versione nera (la verniciatura è stata fatta sopra la predetta fluorescenza). La cornice di alluminio è veramente molto “premium” mentre la cover posteriore ha una finitura di finta pelle. Attenzione che, sulla versione bianca, la cover è leggermente più scivolosa.

Nella versione nera, invece, la back cover contribuisce a mantenere l’impugnatura più salda. Sulla parte destra della cornice sono presenti i tasti volume e stand by che contribuiscono a mantenere il display pulito ed essenziale.

Wiko Fever Scheda tecnica

Un ottimo smartphone Android, affidabile che si adatta anche agli utenti più esigenti.

Il display thouchscreen è grande, 5,2 pollici, ha una risoluzione di 1920×1080 pixel. 

Lo smartphone Wiko Fever 4G è funzionale e facile da usare, ha un modulo LTE con cui è possibile trasferire dati di navigazioni in internet in modo affidabile passando attraverso la connessione WI-FI e il GPS.

La fotocamera è di 13 Mega-Pixel con risoluzione di 4160×3120 registra video in Full HD alla risoluzione di 1920×1080 pixel.

A fare la differenza sono i 3 GB di RAM.

La batteria da 2900 mAh è in grado di offrire un’ottima autonomia anche sotto rete LTE, connessione di cui questo Wiko Fever è provvisto.

Dimensioni 148 x 73,8 x 8,3 mm
Peso 143 grammi
SIM Dual SIM (Micro-SIM, dual stand-by)
Tipo Display IPS LCD capacitive touchscreen, 16M colori
Dimensioni Display 5,2 pollici (~68.2% screen-to-body ratio)
Risoluzione 1080 x 1920 pixel (~424 ppi densità)
Vetro Corning Gorilla Glass 3
Sisitema Operativo Android OS, v5.1 (Lollipop)
Chipset Mediatek MT6753
CPU Octa-core 1.3 GHz Cortex-A53
GPU Mali-T720
RAM 3GB
ROM 16 GB esandibili con SD
Fotocamera 13 Megapixel, autofocus, LED flash
Video 1080p@30fps
Fotocamera anteriore 5 MP, LED flash
WLAN Wi-Fi 802.11 b/g/n, Wi-Fi Direct, hotspot
Bluetooth v4.0, A2DP
GPS A-GPS
Radio FM radio
USB microUSB v2.0, USB Host
Batteria Polimeri di litio – 2900 mAh

Recensione Wiko Fever Display

Wiko Fever - black gold - tre quarti Il vetro utilizzato per questo Wiko Fever è leggermente bombato, anche questo molto “premium” ed in stile iPhone 6. Il display poi è full lamination ed è praticamente vicinissimo al vetro: si vede davvero bene ed ha una risoluzione di 424 pixel per pollice.

I colori sono abbastanza fedeli e non cambiano troppo con l’angolazione. I neri non sono proprio al top, parliamo infatti di display non SuperAMOLED.

I tasti di funzione non sono presenti sulla scocca ma sono direttamente a video; interessante la possibilità di modificarne la disposizione direttamente dalle opzioni del telefono.

Il display lavora molto bene anche sotto la luce del sole ed il vetro è oleofobico come quello dell’iPhone. Grazie a questa funzionalità avremo sicuramente meno ditate da pulire ogni volta che usiamo il cellulare.

Telefono e audio

La qualità dell’audio del Wiko Fever è buona ed il volume è abbastanza alto senza distorcere troppo. Anche l’altoparlante esterno è una piacevole conferma: alto e chiaro quanto basta per permetterci di usare normalmente la funzione di vivavoce per le nostre chiamate.

La ricezione è buona e possiamo settare il 4G “a caldo” su entrambe le SIM montate.

Wiko Fever recensione Fotocamera

Wiko Fever - Retro nero le fotocamere del Wiko Fever sono una 5 megapixel anteriore ed una 13 megapixel posteriore. Sia la prima che la seconda sono dotate di flash led.

A livello qualitativo e quantitativo sono allineate con i dispositivi di fascia media presenti sul mercato, mentre l’hardware di questo Wiko Fever è decisamente TOP!

La fotocamera posteriore va abbastanza bene; la messa a fuoco è abbstanza veloce e reattiva e sono presenti innumerevoli settaggi per passare dalla modalità “punta e scatta” a scatti praticamente fatti in manuale.

Da sottolineare il fatto che, comunque, parliamo sempre di una fotocamera non eccelsa quindi non so quanto senso abbia dedicarsi ai singoli parametri.

Lo scatto in notturna non è male per niente! Quasi inutile in molti casi l’uso del flash. Vi dirò, anzi, che il flash in molti casi ho “rovinato” la resa dei miei scatti.

Il video si può girare fino alla risoluzione massima di 1080p, full HD.

Wiko Fever Dual View

Il software di scatto del Wiko Fever  ha la funzionalità denominata “Dual View”, con entrambe le fotocamere accese.

Questa funzionalità è davvero molto sfiziosa perché permette di scattere inserendo nel quadro anche la nostra faccia o, comunque, l’inquadratura della fotocamera anteriore.

Sistema Operativo

Il Wiko Fever monta Android Lollipop 5.1 (ora aggiornato ad Android 6 Marshmellow), e si allinea con la concorrenza europea. Peccato: avrei preferito trovarci già Marshmallow 6, come del resto accade per la concorrenza cinese.

Le app di default sono un po’ datate, nonostante il bel launcher proprietario degli smartphone Wiko sia usabile, essenziale e bello.

Certo, l’icon pack di Wiko non è proprio standard per cui vi troverete al 90% dei fastidiosi disallineamenti dimensionali tra le icone di sistema e quelle delle app istallate successivamente.

Inoltre, come per il launcher stock di Android, non sono presenti le notifiche numeriche sulle icone delle app.

Per questo dovrete rivolgervi a launcher alternativi, per esempio Nova Launcher (a pagamento) o il launcher ZenUI–Rapido & Smart (gratuito).

Personalmente per il mio Wiko Fever ho adottato il launcher ZenUI perché ha molti temi e icon pack gratuiti e le notifiche di facilissima implementazione; inoltre è gratis!

Batteria Wiko Fever

Davvero buona autonomia per la batteria Wiko Fever! Nonostante la batteria non proprio enorme da 2900mAh, peraltro non accessibile, si riesce ad arrivare a fine giornata con un uso intenso. Anche in standby il consumo è esiguo; ma quello che stupisce davvero è la capacità di portarci a fine giornata anche con una cospicua riserva di carica, nonostante l’uso continuo del display e delle app.

La velocità di ricarica della batteria del wiko fever non è proprio il massimo: per ricaricarlo al 100% ci vuole qualche ora.

Devo dire però che l’utilizzo normale ci permette di arrivare agevolmente a fine giornata con una carica di batteria che potrà essere “rimpinguata” arrivati a sera, quando lo smartphone non viene utilizzato.

Cellulari wiko opinioni: il Fever

Davvero un best buy questo smartphone Wiko Fever!

Rispetto al suo prezzo di listino di 199€, questo telefono si porta ad un livello ben più alto di tutta la concorrenza. Se non fosse per la fotocamera, che rimane comunque nella fascia media (non è proprio male), si tratterebbe di un top a tutto gli effetti!

Bisogna dire che Wiko è tornata veramente alla ribalta con questo fantastico modello! Decisamente da acquistare per il prezzo che costa.

Wiko Fever Video Promo

Galleria Immagini

Wiko Fever recensione: pro e contro

Il Wiko Fever è uno smartphone di qualità che gira davvero molto molto bene pur costando “solo” 199€Risponde sempre velocemente ed è molto fluido nell’uso.

L’architettura octa-core, unita ai 3GB di RAM, fanno si che il telefono sia sempre pronto e disponibile in ogni occasione, anche con i giochi 3D particolarmente pesanti.

Altra nota positiva è che il Wiko Fever non scalda mai!

Le foto scattate sono di buona qualità, è possibile scattare selfie con 5 megapixel mentre sul retro è possibile registrare in Full HD a 30 frame al secondo.

Ha delle funzioni veramente eccezionali paragonati al prezzo di lancio che è sicuramente molto più basso in proporzione alla grande qualità dello smartphone.

Tutte le opinioni sono concordi nell’affermare che lo smartphone è di qualità e che la tecnologia è molto avanzata e i materiali usati di ottima origine.

Difetti, a quanto sembra, non ne ha.

In conclusione, Wiko Fever 4G è ottimo, costa poco ed è paragonabile a uno smartphone dal prezzo superiore.

Il design è attraente, il display abbastanza grande ma comunque maneggevole e permette di essere usato anche solo con una mano.

Tutte le recensioni Wiko e le impressioni dei clienti sono più che buone e tutti sono concordi nel affermare che si tratta di uno smartphone affidabile. Ottimo rapporto qualità prezzo.

Pro

  • Prestazioni
  • Hardware
  • Autonomia
  • Rapporto qualità/prezzo

Contro

  • Fotocamera non troppo performante
  • Tempi di ricarica alti

Wiko Fever prezzo su Amazon

Il Wiko Fever, il mio best buy di questo mese, è disponibile su Amazon al prezzo di 159 € circa. Clicca sul link che segue per acquistarlo:

Post correlati

33 Risposte

  1. Nirjara

    Ciao Jocelyn72s, una recensione davvero esaustiva la tua! A differenza di ciò che affermi qui però, nel manuale presente nella confezione del mio “fever” ci sono solo indicazioni di base…Da non esperta tecnologica mi ritrovo confusa, i produttori credono che tutti sappiano già utilizzare ogni tipo di apparecchio!? Molte funzioni dello smartphone le ho trovate solo sperimentando…ma ancora non ho capito come inserire il vivavoce: nel Huawei che avevo era sufficiente cliccare sull’icona della cornetta..se lo faccio qui chiude la chiamata!
    Forse puoi gentilmente aiutarmi?
    Grazie.

    Rispondi
    • jocelyn72s

      Il viva voce, come nei dispositivi che montano lollipop, lo dovresti trovare semplicemente staccando il telefono in chiamata dall’orecchio: nello schermo vedrai diverse opzioni tra cui il viva voce.
      Fammi sapere!

      Rispondi
  2. munari

    Buongiorno, il mio ha l’audio molto basso, su alcuni video non si sente quasi nulla. Per il resto é ottimo

    Rispondi
    • jocelyn72s

      Effettivamente è così: l’altoparlante esterno non è proprio alto. In compenso ho notato che l’audio in capsula è ottimo.

      Rispondi
  3. Vincenzo

    Ciao ho visto che la ricarica è più lenta della media.secondo te posso utilizzare un carica batteria più veloce?

    Rispondi
    • jocelyn72s

      Non saprei. Forse un caricabatterie con un amperaggio maggiore. Ma forse potresti danneggiare la batteria a lungo andare.

      Rispondi
  4. daniela

    Nella recensione è scritto che il WIKO FEVER non scalda mai. Il mio, forse è difettoso visto che si scalda sia il display ( se è una telefonata lunga) che tutto il telefono quando è in carica .

    Rispondi
  5. Lore

    Mi potete dire se questo ha la funzione di mettere tutto nella scheda sd?

    Rispondi
  6. graziella

    Salve, ho appena acquistato Wiko Fever ma ora mi sorge un dubbio! Io ho solo una sim, funziona lo stesso o necessita per forza di due? grazie…

    Rispondi
  7. niki

    il mio effettivamente come comincio ad usarlo scalda parecchio ed i suoni delle notifiche sono alquanto basse è normale?

    Rispondi
  8. Nicola

    Ciao,
    ho comprato il Wiko Fever due giorni fa, mi sembra un buon telefono, ma sto riscontrando una bassissima autonomia della batteria, nella fattispecie consuma anche in modalità aereo e senza essere toccato per ore (questa notte ha perso almeno il 30% della carica), inoltre mi sembra che la carica sia piuttosto lenta (con il carica batterie in dotazione): hai suggerimenti?
    Grazie mille
    ciao

    Rispondi
    • jocelyn72s

      Sulla lentezza in fase di ricarica, nulla da dire: è così.
      Solo io non ho riscontrato la scarsa durata da te lamentata.
      Con un uso medio io arrivo a fine giornata tranquillamente.
      Ho avuto inizialmente problemi con il tuochscreen che la Wiko ha risolto sostituendomi il telefono, ma con la batteria davvero mai problemi.

      Rispondi
  9. Valerio

    Il fatto che durante la notte ti abbia consumato il 30 % in modalità aereo mi fa pensare che te possa avere delle app che non permettano al telefono di andare in Deep sleep e quindi consumano batteria. Prova a controllare il grafico della batteria se succede ancora…la barra sotto la voce “Attivo” indica quanto é rimasto attivo.

    Rispondi
  10. Nicola

    Ciao, innanzitutto grazie per la risposta.
    Questa notte ho rifatto l’esperimento: telefono carico al 95% e in modalità aereo, al risveglio aveva perso il 30% di batteria, venivano segnalati come attivi il sistema operativo android, il telefono inattivo e lo schermo, nient’altro.

    Rispondi
  11. Valerio

    Davvero molto strano…se non riesci a risolvere prova ad effettuare un ripristino ai dati di fabbrica e vedi se così facendo elimini il problema…facci sapere

    Rispondi
  12. Nicola

    sono fortemente tentato di riportarlo al negozio… ha pur sempre una garanzia di tre anni

    Rispondi
  13. Valerio

    Sono quasi sicuro sia colpa di 1 o più app che non permettano al telefono di andare in deep sleep…se non riesci ad individuare quali siano prova ad effettuare un ripristino ai dati di fabbrica…certo che se neanche in questo modo riesci ad eliminare il problema ti consiglio di riportarlo…rimaniamo in attesa di notizie

    Rispondi
  14. Siliaf

    Ciao a tutti, il mio problema è invece il 4g.
    Nonostante abbia una sim della 3 nuova di zecca e la usi in territorio con copertura 4g, non sono riuscito mai ad avere la connessione dati dichiarata. Qual è il problema? Ovviamente ho impostato rete 4g come preferita

    Rispondi
  15. Deborah

    Salve, io ho comprato da poco questo telefono, nulla da dire se non che da quando ho fatto l’aggiornamento del sistema ogni volta che la batteria arriva al 20% tutte le app che sono in modalità on nelle accessibilità si mettono da sole in off. Ho cercato di capire se questo fosse dovuto a una impostazione particolare dell’operazione risparmio energetico ma anche togliendo tutto fa sempre la stessa cosa. Come risolvo?

    Rispondi
    • jocelyn72s

      Purtroppo l’implementazione di Android 6 MM non è stata proprio il massimo su questo telefono. Devo studiare il caso da te proposto perché, al momento, non ho una risposta.

      Rispondi
  16. Natalia

    Ciao io lo comprato sabato scorso lo messo in carica ma fino ad oggi mi lampeggia la luce rossa è normale che sia così lento a caricarsi? ?? Grazie

    Rispondi

Rispondi